Centro Italiano di Ergonomia
Traino e Spinta Dinamometro Elettronico snoock ciriello 81-08 per rischio
Centro Italiano di Ergonomia





DINAMOMETRO DIN ERGO 81-08 PRO
la tua scelta di eccellenza ...

PER LA VALUTAZIONE DEL SOVRACCARICO BIOMECCANICO DEL RACHIDE
PER ATTIVITA' DI TRAINO, SPINTA E TRASPORTO IN PIANO
ATTRAVERSO L'UTILIZZO DEL METODO ISO 11228

cliccare per ingrandire
Numero Verde Dinamometro
contattaci per maggiori informazioni
Il dinamometro DIN ERGO 81-08 PRO è uno strumento di misura elettronico (dinamometro elettronico), ideato per la valutazione del rischio da sovraccarico biomeccanico del rachide per attività di traino e spinta e trasporto in piano con il metodo di Snook e Ciriello, raccomandato dalla norma ISO 11228.

A differenza di altri dinamometri il DIN 81-08 PRO è senza parti interne in movimento. L'utilizzo dei dinamometri, ed in particolare del Dinamometro DIN 81-08 PRO è indicato specificatamente per la misurazione e la valutazione degli sforzi che producono esposizione al rischio da sovraccarico biomeccanico dell'apparato muscolo-scheletrico (ed in particolare del rachide), quali le azioni di traino, spinta e trasporto in piano, nonché quelle di sollevamento e/o abbassamento di carichi.

cliccare per ingrandire


A tale scopo, il dinamometro DIN ERGO 81-08 PRO è fornito con un kit completo che comprende, oltre ad una pratica scatola antiurto, anche una serie di agganci ed adattatori che permettono di potersi adattare a praticamente qualunque tipo di carrello, manico, piano ecc.


Il dinamometro elettronico DIN ERGO 81-08 PRO è stato progettato e realizzato per potere rispondere coerentemente con quanto richiesto dalla attuale normativa vigente (D.Lgs 81/2008) in merito alla valutazione del rischio da sovraccarico biomeccanico dell'apparato muscolo-scheletrico per attività di Traino, Spinta e Trasporto in piano, nonché per la valutazione del carico nelle attività di sollevamento e abbassamento.

Il dinamometro DIN ERGO 81-08 PRO è fornito con un kit a supporto che agevola il trasporto e l'effettuazione delle operazioni di misurazione delle forze.

Il kit è contenuto in una pratica valigetta con tutti gli accessori.


CONTENUTO DEL KIT
1 Dinamometro DIN ERGO 81-08 PRO, realizzato in policarbonato e acciaio con particolari esterni colorati.
1 valigetta in materiare antiurto realizzata in policarbonato e nylon, indicata per ambienti aggressivi, con supporti pressofusi per alloggiamento dei componenti del dinamometro ed interni sagomati in spugna.
1 certificazione di conformità CE
1 certificazione di taratura
1 manuale d'uso e manutenzione
1 caricabatterie (PRI:230V ~ 50 Hz 80 mA 18,4 VA) con indicatore di carica.
2 batterie ricaricabili poste negli alloggiamenti interni del dinamometro.
2 maniglie in plastica nera con vite per il fissaggio al corpo del dinamometro.
1 barra di aggancio realizzata in pressofusione di alluminio con 6 fori per il fissaggio delle viti degli adattatori. Bordo antitaglio. Assenza di spigoli vivi. Fori di fissaggio al telaio realizzati con bordi interni arrotondati.
2 viti di aggancio della barra al corpo del dinamometro. Bordo antitaglio. Assenza di spigoli vivi.
2 adattatori rotondi piatti per operazioni di traino e spinta per carichi con superfici piane. Realizzati in pressofusione di alluminio con fissaggio a vite. Bordo antitaglio. Assenza di spigoli vivi. Trattamento anodizzante in colorazione azzurra.
2 adattatori a mezzaluna per operazioni di spinta per carichi con manubri o maniglie o tubolari. Realizzati in pressofusione di alluminio con fissaggio a vite. Bordo antitaglio. Assenza di spigoli vivi. Trattamento anodizzante in colorazione azzurra.
2 adattatori a C per operazioni di traino per carichi con manubri o maniglie o tubolari. Realizzati in pressofusione di alluminio con fissaggio a vite. Bordo antitaglio. Assenza di spigoli vivi. Trattamento anodizzante in colorazione azzurra.
2 adattatori circolari per operazioni di traino o spinta per carichi con manubri o maniglie o tubolari. Realizzati in pressofusione di alluminio con fissaggio a vite. Bordo antitaglio. Assenza di spigoli vivi. Trattamento anodizzante in colorazione azzurra.

COMPONENTI
I componenti del dinamometro DIN ERGO 81-08 PRO sono i seguenti:
  • Dinamometro elettronico a trazione con cella di carico in acciaio legato ad alta resistenza
  • Display a 4 cifre LED rossi- altezza 14 mm
  • Cella di carico in acciaio legato con funzionamento ad estensimetri;
  • Scheda elettronica di condizionamento e memorizzazione;
  • Perno con attacco per accessori;
  • Custodia in policarbonato e nylon indicata per ambienti aggressivi; Protezione IP 55
  • Accessori multifunzionali per la movimentazione dei carichi;
  • Tasti funzione (ON/OFF; tara; picco);
  • Ghiera di chiusura a tenuta.
La cella elastica è progettata con un grado di sicurezza pari a 5.
La custodia del dinamometro è realizzata in policarbonato rinforzato con fibra di vetro e non è soggetta a corrosioni.

CARATTERISTICHE TECNICHE Le principali caratteristiche tecniche del dinamometro DIN ERGO 81-08 PRO sono le seguenti:
  • Corpo elastico in acciaio legato ad alta resistenza.
  • Coefficiente di sicurezza minimo: 5 sul carico di rottura.
  • Idoneità di applicazione per installazioni all'aperto.
  • Temperatura ambiente di lavoro - 5, + 55° C
  • Precisione di linearità e ripetibilità: ± 0,1% sul valore di fondo scala dello strumento.
  • Precisione di linearità e ripetibilità: +/- 0.1% (s.f.s.v.)
  • Grado di sicurezza: 5; sovraccarico ammesso: 120%
  • Funzione di azzeramento tara
  • Cella di carico estensimetrica
  • Elettronica di condizionamento
  • Batterie di alimentazione con carica batterie
  • Alimentazione a batterie ricaricabili (autonomia 50 ore)
  • Caricabatterie elettronico esterno; autospegnimento programmabile
  • Temperatura di funzionamento: -10 ÷ +55°C
  • Strumento esente da verifica metrica
MISURAZIONE DI CARICHI IN FUNZIONE DELLA VALUTAZIONE DEL RISCHIO Il TITOLO VI DEL D.Lgs 81/08 precisa cosa si intenda per azioni o operazioni di movimentazione manuale di carichi, includendo fra esse non solo quelle tipiche di sollevamento, ma anche quelle di spinta, traino e trasporto di carichi.
Non esiste per tali generi di azioni un modello valutativo collaudato e scaturito dell'apprezzamento integrato di molteplici approcci, come è quello dei NIOSH per azioni di sollevamento. Allo scopo possono risultare comunque utili i risultati di una larga serie di studi di tipo psicofisico basati sullo sforzo-fatica percepiti, efficacemente sintetizzati da SNOOK e CIRIELLO (1991).

Il metodo di Snook e Ciriello Gli studi di Snook e Ciriello (Ciriello et al. (1993) Liberty Mutual tables for Lifting, Carrying, Pushing and Pulling) partono dalla scomposizione del movimento complessivo in azioni elementari che sono:
- azioni di spinta
- azioni di mantenimento
L'Indice di Traino o Spinta o per Trasporto in Piano è anch'esso un indicatore sintetico del rischio ed è valutato rapportando lo sforzo limite raccomandato con quello effettivamente movimentato. Quanto più è alto il valore, tanto maggiore è il fattore di rischio.
Per ciascun tipo di azione la valutazione del rischio avviene per diversi percentili di "protezione" della popolazione sana, considerando le caratteristiche dell'operatore per sesso, nonché per le caratteristiche dell'azione effettuata come la frequenza, l'altezza da terra, la distanza di trasporto. Per le azioni di tirare o spingere, svolte con l'intero corpo, la procedura per il calcolo dell'Indice di Rischio fornisce il valore della forza limite raccomandata, rispettivamente nella fase iniziale e poi di mantenimento dell'azione. Per le azioni di trasporto fornisce, invece, i valori limite di riferimento del peso raccomandato.
I valori limite sono forniti in funzione dei vari parametri caratteristici e si riferiscono a quei valori che tendono a proteggere il 90% delle rispettive popolazioni adulte sane, maschili e femminili.

La procedura per il calcolo dell'indice di esposizone Individuata la situazione che meglio rispecchia il reale scenario lavorativo in esame, in relazione che si voglia proteggere una popolazione solo maschile o anche femminile, si estrapola il valore raccomandato (di peso o di forza) e rapportandolo con il peso o la forza effettivamente azionati ponendo questa al numeratore (il valore raccomandato al denominatore) si ottiene così un indicatore di rischio del tutto analogo a quella ricavato con la procedura di analisi di azioni di sollevamento.
La quantificazione delle forze effettivamente applicate richiede il ricorso ad appositi dinamometri da applicare alle reali condizioni operative sul punto di azionamento dei carrelli manuali. E' importante eseguire le misure con le stesse velocità ed accelerazioni impiegate o impiegabili nella realtà dal personale addetto. Qualora le forze applicate non risultino in sintonia con le dotazioni e i percorsi, sarà necessario intervenire rapidamente sugli addetti mediante formazione specifica che riconducendosi ai principi della "cinematica" ed "ergonometria" introduca un corretto comportamento motorio.
Come indice di esposizione della movimentazione viene considerato il più alto riscontrato nelle due azioni in cui è stata scomposta (forza iniziale o di mantenimento)

Utilizzo del dinamometro per la valutazione dell'esposizione al rischio Il dinamometro DIN ERGO 81-08 PRO può essere utilizzato con diversi adattatori in relazione al compito lavorativo da valutare.
Se si desidera effettuare la misura con un solo punto di trazione o spinta, utilizzare il foro centrale della slitta e fissare l'aggancio prescelto (uncino o anello con fascetta autobloccante per la trazione - sollevamento; piattello o forchetta per la spinta) con una delle due ghiere in dotazione.
Se si desidera effettuare la misura con due punti di aggancio, montare prima la barra trasversale fissandola ai due fori laterali della slitta con due viti a ghiera in dotazione e fissare poi sulla barra i due agganci prescelti.
Effettuare la misura bilanciando il più equamente possibile la trazione o la spinta sulle due impugnature.
Controllare, prima di ogni misura, che la slitta sia perfettamente libera di muoversi (non è necessaria alcuna lubrificazione).
Eseguire la prova verificando lo sforzo di mantenimento sul display e richiamando successivamente il picco come descritto nella procedura di memorizzazioe del picco.
Confrontare i carichi di lavoro di riferimento (valori limite) con le tabelle di Snook e Ciriello o inserire i dati nel Software OSTools.

Misurazione in traino Per la misurazione delle forze nelle attività di traino, mantenere il dinamometro in orizzontale e dopo averlo agganciato, tirare verso di se il dinamometro, utilizzando le apposite maniglie. Il display mostrerà il valore della forza esercitata.

Misurazione in spinta Per la misurazione delle forze nelle attività di spinta, mantenere il dinamometro in orizzontale e dopo averlo agganciato, spingere il dinamometro, utilizzando le apposite maniglie Quando il carico misurato è in spinta sul display apparirà il segno negativo.

Misurazione di un carico Per la misurazione del peso nelle attività di sollevamento e/o abbassamento, mantenere il dinamometro in verticale con gli accessori già fissati. Azzerare la tara e quindi agganciare il carico ed effettuare la misurazione. Sul display apparirà il peso del carico.

Misurazione del picco di forza Nella valutazione del rischio da sovraccarico biomeccanico del rachide con il Metodo di Snook e Ciriello è necessario misurare la forza di picco applicata nelle attività di Traino e/o Spinta.


Misurazione del valore medio Nella valutazione del rischio da sovraccarico biomeccanico del rachide con il Metodo di Snook e Ciriello è necessario misurare la forza media applicata nelle attività di Traino e/o Spinta.


Numero Verde e Contact Center

DIN 81-08 PRO
Economico e professionale!

 
Socio Effettivo UNI 2010 - Centro Italiano di Ergonomia
Il Centro Italiano di Ergonomia è Socio Effettivo dell'Ente Nazionale Italiano di Unificazione - UNI. È rappresentato nella commissione Ergonomia dall'Ing. Raffaele Di Benedetto.


Certificazione ISO 9001-2008
I corsi AIFOS del Centro Italiano di Ergonomia sono certificati ISO 9001:2008. La certificazione è il frutto di un processo di impegno ed è anche testimonianza dell'eccellenza delle nostre metodologie di formazione. Rivolte a chi opera nel settore della sicurezza e con l'unico obiettivo di un fattivo passaggio delle conoscenze.



www.centro-ergonomia.it